Ho sentito quello che ha detto ha dichiarato Ibrahimovic e lho sempre ammirato. Però deve sapere che io non sono il re di Manchester, sono il dio di Manchester.La gemma di Ibra resta la rete messa a segno con una rovesciata dalla trequarti contro l'Inghilterra in una partita amichevole disputata a Solna nel novembre 2012,nuove Maglie da calcio poco prezzo.

Zlatan invece non ha ancora deciso, al momento sta pensando soltanto ad Euro 2016. Ibra deve continuare ad essere professionale, per rispetto della propria nazione, del proprio ct e di tutta la selezione svedese.

Zlatan è risultato il migliore, daltra parte uno come lui difficilmente si accontenta di risultare uno dei tanti.

Una frase che, evidentemente, era sfuggita ai più e che invece è stata colta dalla FIFA. A patto che non si tratti dell'ennesima dichiarazione travisata da qualche social network...